Prove Pull-Out Calcestruzzo

Normativa di riferimento:

UNI EN 12504-3:2005- Prove sul calcestruzzo nelle strutture – Determinazione della forza di estrazione.

CSLP: “linee guida per la valutazione delle caratteristiche del calcestruzzo in opera”

Scopo delle prova:

Valutare la resistenza a compressione attraverso il valore della forza necessaria ad estrarre un inserto metallico inserito nel calcestruzzo.

Prova pull-out: descrizione della prova

Il metodo delle prove pull-out è basato sulla misura della forza necessaria ad estrarre dal calcestruzzo un inserto metallico ad espansione geometrica controllata. La procedura di prova prevede che vengano stabiliti i punti di misura, che non devono risultare coincidenti con aggregati affioranti e sufficientemente distanti dalle barre di armatura, precedente rilevate mediante prova pacometrica, dagli altri punti di misura e dagli spigoli dell’elemento.

L’inserto metallico viene inserito nel calcestruzzo tramite specifica procedura dipendente dal tassello impiegato. Successivamente viene centrato il martinetto idraulico sopra il tassello ed inserito il tirante di estrazione avvitato sull’inserto. Si esegue l’estrazione del tassello applicando una forza costante per mezzo di pompa idraulica fino ad estrazione di un cono di materiale. Per questo motivo la prova è parzialmente distruttiva. La corrispondenza tra il valore letto al manometro digitale (in bar) e la forza di estrazione F (kN) dovrà essere desunta dal certificato di taratura. Si eseguono per ogni zona di prova 3 estrazioni e se ne calcola la media. Qualora uno di essi si discosti di più del 20% dal valore medio, tale valore dovrà essere sostituito dal risultato di un’ulteriore estrazione eseguita in prossimità delle altre.

La forza di estrazione è rappresentativa di uno stato di sollecitazione complesso, ma il suo valore è correlabile con la resistenza a compressione. La correlazione tra forza d’estrazione e resistenza a compressione varia al variare della resistenza del calcestruzzo, ma è in genere migliore delle correlazioni esistenti tra resistenza a compressione e indice di rimbalzo o velocità di propagazione delle onde elastiche.

Arch-Indagini -Indagini Edifici e Diagnostica Strutturale

Architetti: Riccardo De Ponti e Laura Bolondi

  • Facebook Clean

© 2020 - Proudly created with Wix.com - Privacy Policy